Stalking, non accetta la separazione: teatino arrestato a Ravenna

Un 48enne originario di Casalanguida è stato arrestato per atti persecutori nei confronti della propria moglie. I carabinieri sono intervenuti in seguito a un animato litigio in casa della donna

Un 48enne originario di Casalanguida, C.F, è stato arrestato a Ravenna per atti persecutori nei confronti della propria moglie. L'uomo, che non aveva accettato la separazione, continuava a infastidire la donna con appostamenti e visite indesiderate, anche dagli altri componenti della famiglia, nella speranza di essere riaccolto in casa.

Su di lui il Tribunale di Ravenna aveva già disposto il divieto di avvicinamento alla moglie, dopo un animato litigio avvenuto nel marzo scorso. Misura rivelatasi poi inadeguata in quanto lunedì mattina all'alba l'uomo si è introdotto con forza in casa della moglie, impugnando un bastone e una corda e delirando, ha anche ferito ad una mano il suocero, che si era trasferito a casa della figlia da alcune settimane per rassicurarla e darle protezione.

All'arrivo dei carabinieri C.F. è fuggito, ma è stato trovato in serata e trasferito in carcere. Dovrà rispondere del reato di stalking.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trova buoni fruttiferi del Regno d'Italia nella casa delle vacanze, pensionato cita in giudizio le Poste

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

  • Dopo il cambio di sesso, Carmen Eleonor si racconta per combattere i pregiudizi

  • Visite fiscali 2019: gli orari e le ultime novità targate Inps

  • Pensionato a spasso col cane trova un chilo e mezzo di eroina nel parco

  • Schianto col cinghiale che attraversa la strada sulla Fondovalle Alento

Torna su
ChietiToday è in caricamento