Sporcizia nel deposito di cereali ispezionato dal Nas: sospesa l'attività

La Asl ha disposto il sequestro di 3.150 tonnellate di cereali. Segnalato il responsabile dell'azienda

I carabinieri del Nas di Pescara hanno ispezionato, unitamente ai colleghi dell’arma territoriale, un deposito di cereali ad uso zootecnico nel Chietino. Al termine delle operazioni il legale rappresentante dell’azienda è stato segnalato all’autorità amministrativa per aver mantenuto la struttura in uno stato di gravi carenze igienico sanitarie, caratterizzate dalla presenza di invasiva di stormi volatili, piumaggio e deiezioni degli stessi.

La Asl Lanciano-Vasto-Chieti ha disposto l’immediata sospensione dell’intera attività e il sequestro di 3.150 tonnellate di cereali che erano custodite al suo interno.

Il valore dei provvedimenti è di circa 3 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

Torna su
ChietiToday è in caricamento