Spara al cane del vicino: 58enne di Bucchianico patteggia 1 anno e 8 mesi

Accusato di maltrattamento di animali, è stato condannato dal tribunale di Chieti. L'episodio a giugno del 2018

Un uomo di 58 anni di Bucchianico ha patteggiato un anno e 8 mesi di reclusione dinanzi al gup del tribunale di Chieti per aver sparato al cane del vicino di casa. L'episodio risale allo scorso giugno quando l'uomo, forse al culmine di un litigio, aveva sparato un colpo con un fucile ad aria compressa al cane di razza pincher del vicino, ferendo l'animale a una zampa.

L'uomo, che era stato denunciato subito dopo per maltrattamento di animali, ha risarcito il proprietario del cane. Lo stesso ha anche dovuto rispondere di detenzione in casa e in luogo pubblico dell'arma, che era stata costruita per la libera vendita e detenzione. Secondo l'accusa il fucile era stato alterato nella capacità offensiva aumentando la potenza di eiezione del proiettile, senza che l'arma fosse stata sottoposta alla verifica del Banco nazionale di prova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, l'ordinanza della Regione Abruzzo: chi torna da zone a rischio deve comunicarlo al medico

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus, primo caso in Abruzzo: paziente positivo al primo test ricoverato a Teramo

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

Torna su
ChietiToday è in caricamento