Beccato dai carabinieri a spacciare cocaina davanti casa: arrestato

I carabinieri lo hanno sorpreso mentre cedeva un involucro contenente cocaina a un giovane, che è stato segnalato alla Prefettura e dovrà pagare la sanzione amministrativa per aver violato le norme contro il Coronavirus

Immagine di repertorio

Il distanziamento sociale imposto dalle norme contro il Coronavirus non ha certo fermato gli spacciatori e i loro clienti. È il caso dell'uomo fermato ieri pomeriggio dai militari della stazione di Casalbordino, che hanno arrestato D.R.F., 50enne già noto alle forze dell'ordine, di etnia rom.

Da qualche giorno, i militari tenevano sotto controllo la sua abitazione, dove da qualche tempo era stato notato un via vai insolito, visto questo periodo. La conferma ai sospetti è arrivata quando un giovane del posto si è avvicinato con la propria auto all'abitazione dell'uomo che, nel giro di pochi secondi, è uscito di casa e ha consegnato all'altro due piccoli involucri.

Il giovane è stato poi fermato dai carabinieri, che hanno accertato che nei pacchetti c'era mezzo grammo di cocaina. 

D.R.F. è dunque stato arrestato in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti. L'acquirente è stato segnalato alla Prefettura di Chieti per uso personale e dovrà anche pagare la sanzione amministrativa per aver violato le norme anti-contagio.

Su disposizione della procura della Repubblica presso il trribunale di Vasto, lunedì sera il 50enne, dopo le formalità di rito, è stato portato agli arresti domiciliari nella sua abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella caserma dei carabinieri di Ortona, in videoconferenza, secondo le recenti disposizioni del ministero della Giustizia, si è celebrata l’udienza di convalida con la partecipazione, da remoto, del difensore, del pubblico ministero e del giudice per le indagini preliminare del tribunale di Vasto. Quest’ultimo, al termine dell’udienza, ha convalidato l’arresto applicando a D.R.F. la misura cautelare del divieto di dimora in Casalbordino e rinviando il rito direttissimo al prossimo mese di giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento