Chiedeva soldi in cambio di un posto alla Sevel: operaio condannato

Aveva chiesto tremila euro a una commerciante in difficoltà per aiutarla, tramite presunte conoscenze, a lavorare nell'azienda di Atessa. L'uomo è un ex dipendente Sevel di Sant'Eusanio del Sangro

Aveva promesso a una donna un posto di lavoro alla Sevel di Atessa dietro pagamento di tremila euro.

Per questo motivo il giudice di Lanciano ha condannato per truffa aggravata un operaio di Sant'Eusanio del Sangro, V.C., 54 anni. Dovrà scontare un anno di reclusione e pagare duemila euro di risarcimento per danni morali

I fatti risalgono al 2011, quando V.C. era ancora un dipendente della Sevel. La titolare di un bar di Lanciano in difficoltà aveva chiesto all'imputato, suo cliente, come fare domanda per entrare nell'azienda. L'uomo le disse che avrebbe potuto aiutarla tramite persone importanti che conosceva alla Sevel alle quali però, sarebbero dovuti andare i soldi versati dalla donna.

Dopo aver pagato 1.500 euro e atteso invano un colloquio di lavoro, la commerciante, resasi conto che il posto di lavoro non sarebbe mai arrivato, registrò tutti gli sms di V.C. e denunciò tutto.

Potrebbe interessarti

  • Come Angelina Jolie, anche alla Asl di Chieti si può fare il test genetico per i tumori al seno e all'ovaio

  • All'ospedale di Chieti nasce "Spazio mamma", per prevenire e curare la depressione in gravidanza

  • Sushi a Chieti: 6 locali da non perdere

  • Birre artigianali a Chieti: 3 locali per veri intenditori

I più letti della settimana

  • Moto contro furgone lungo la Tiburtina: muore centauro teatino

  • Si è spento a 56 anni Gaetano Bellia: la camera ardente in azienda

  • Dramma a Fara San Martino, massi si staccano e colpiscono gruppo di escursionisti: donna in coma

  • Inseguimento da film sull'Asse attrezzato, la polizia sperona l'auto rubata per bloccare i fuggitivi

  • La rivelazione del direttore artistico di radio Deejay: "Se mi chiamo Linus è merito di un professore di Chieti"

  • Scontro fra auto e moto, ferito seriamente un motociclista

Torna su
ChietiToday è in caricamento