Riga l'auto con un chiodo, danni per 1.500 euro: sessantenne denunciato

Con una busta di plastica nella mano destra, per coprire il chiodo che utilizzava, e un ombrello nell'altra si era 'divertito' a rigare un'auto nel centro storico di Vasto. E' stato riconosciuto dalle telecamere

Aveva causato danni a una sola auto per 1.500 euro, ma è stato incastrato dalle telecamere. Così E.L., 66 anni di San Salvo, lo ‘sfregiatore‘ di macchine, è stato identificato dalla polizia e denunciato per danneggiamento aggravato.

Con una busta di plastica nella mano destra, per coprire il chiodo che utilizzava, e un ombrello nell'altra mano per non farsi riconoscere, nella notte si è ‘divertito’ a rigare un'auto nel centro storico di Vasto.

Le immagini visionate dagli agenti del commissariato mostrano come, dopo aver danneggiato l'auto, E.L. è tornato indietro per verificare il suo lavoro. Un comportamento inspiegabile, a detta degli stessi, considerato che il 66enne è incensurato ed è ritenuto dai conoscenti "una brava persona dedita al lavoro e alla famiglia".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Giovane di Chieti fermato per spaccio: ora è in comunità

  • Eventi

    Estate 2019: Luca Carboni, i Negrita, Achille Lauro e molti altri in concerto a Francavilla

  • Cronaca

    È morto Aldo Caprini, il re dei concerti in Abruzzo

  • Cronaca

    Dipendente di Teateservizi minaccia di darsi fuoco, il sindaco: "Gesto da condannare, la soluzione c'era"

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto nel chietino all'alba

  • Muore sul raccordo autostradale di ritorno da un viaggio con la famiglia

  • Fondo Valle Alento, disposti i prossimi controlli elettronici alla velocità

  • Si scambiano cocaina davanti al centro commerciale, ma vengono sorpresi dai carabinieri: un arresto

  • Batte la testa a scuola durante la lezione: studente trasferito in elisoccorso all'ospedale

  • Incendio a Villa Serena: morti due pazienti del chietino

Torna su
ChietiToday è in caricamento