Recupero e riuso dei rifiuti ingombranti: a Chieti il primo seminario nazionale del progetto Prisca

Appuntamento dalle 9,30 nella Sala consiliare della provincia questa mattina per presentare il progetto che coinvolge tutte le regioni d'Italia e che prevede la realizzazione di due Centri urbani di raccolta, riparazione e sistemazione di rifiuti ingombranti ai fini della loro reintroduzione nel ciclo di utilizzazione

il centro rifiuti a Santa Filomena recentemente chiuso

Parte da Chieti questa mattina il primo dei venti seminari previsti in tutta Italia per parlare di nuove prospettive per il recupero e il riuso dei rifiuti ingombranti, nell’ambito del progetto “Prisca” Life Plus Ambiente.

L'appuntamento, aperto a tutti, è previsto dalle 9,30 per l’intera mattinata presso la Sala consiliare della Provincia, ed è curato dal Wwf Ricerche e Progetti per l’organizzazione dal Wwf Chieti.

Il Prisca è un Progetto pilota di riutilizzo su scala a partire dal flusso dei rifiuti solidi urbani. I due Comuni in cui è partita la sperimentazione sono Vicenza, in Veneto, e San Benedetto del Tronto, nelle Marche. Il progetto prevede la realizzazione di due Centri urbani di raccolta, riparazione e sistemazione di rifiuti ingombranti ai fini della loro reintroduzione nel ciclo di utilizzazione gratuitamente o attraverso il circuito di negozi di oggetti usati.

Dove non ancora presente verrà creata ad hoc una cooperativa sociale formando il personale e contribuendo così alla creazione di nuovi posti di lavoro specializzati.

La replicazione del modello e quindi la realizzazione di altri Centri di Riuso permetterà di avviare al riutilizzo moltissimi beni presenti nel flusso dei rifiuti solidi urbani che, in assenza di una filiera organizzata, sono attualmente destinati perlopiù allo smaltimento. Per ogni Centro si prevede la diminuzione del flusso di rifiuti ingombranti a smaltimento (CER 200307) del 60%.

Il Progetto è realizzato con il supporto tecnico-scientifico fornito dalla Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant'Anna di Pisa (capofila) e dal centro di ricerca economica e sociale Occhio del Riciclone.

La presentazione sarà a cura di Massimiliano Varriale, Wwf Ricerche e Progetti S.r.l.; Occhio del Riciclone; Scuola Superiore di Studi Universitari Sant’Anna di Pisa., mentre l’illustrazione della situazione locale sarà affidata a Franco Gerardini, Dirigente Gestione dei Rifiuti della Regione Abruzzo, a Giuseppe la Rovere, Dirigente 7° Settore Ambiente Ecologia del Comune di Chieti e Rino Bernabei, Rete ONU locale.

I saluti saranno affidati a: Enrico Di Giuseppantonio, Presidente della Provincia di Chieti, Alessandro Bevilacqua, Assessore al Verde Pubblico e alla Raccolta, Gestione e Smaltimento dei Rifiuti Urbani del Comune di Chieti e a Luciano Di Tizio, Presidente Wwf Regione Abruzzo.

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Qualità della vita, la risalita di Chieti e della sua provincia: 57° posto nella classifica nazionale

  • Attualità

    Casoli ricorda Ilaria, vittima delle macerie di Rigopiano

  • Politica

    "Caffè sospeso" per Di Maio e i suoi dopo l'incontro con i lavoratori della Honeywell

  • Corsi&Formazione

    “Le rane” di Aristofane, i protagonisti Ficarra e Picone incontrano gli studenti della d’Annunzio

I più letti della settimana

  • Muore soffocato mentre mangia in ospedale, scatta l'inchiesta

  • Porta a Chieti il mistero di una donna scomparsa dal comasco: è rinchiusa in convento?

  • Torna la neve sull'Abruzzo, allerta meteo da domenica sera

  • Rubano in appartamento mentre la famiglia è nella stanza accanto: allarme in provincia

  • Aggredita alle spalle sotto casa, riesce a mettere in fuga il rapinatore che voleva rubarle la borsa

  • Assalto lampo al negozio di bici: bottino da 50mila euro

Torna su
ChietiToday è in caricamento