Scoppia la valvola della condotta e Chieti rimane senz’acqua

Dalle 19 circa di ieri sera i rubinetti di Chieti e Chieti scalo sono rimasti a secco per più di 12 ore. Gli operatori ACA hanno lavorato tutta la notte per ripristinare il servizio

Un colpo d’ariete, come frequentemente accade in zona, e la valvola di arresto della condotta di portata idrica che da Chieti Scalo trasporta a Chieti è letteralmente scoppiata.
Così la città è rimasta senza fornitura idrica per tutta la notte fino a quando, dalle 9,30 circa del mattino, l’acqua ha ricominicato timidamente a sgorgare dai rubinetti.
Come hanno potuto constatare alcuni operatori dell’acquedotto mai in trent’anni si era verificata una rottura simile.

La stanza di contenimento e le relative pompe hanno subito un allagamento totale in pochi minuti, considerando che fuoriuscivano circa 170 litri al minuto. L’Aca ha quindi provveduto a chiudere l’intero flusso idrico verso Chieti per poi adoperarsi a risolvere il problema. Non c’è stato bisogno di  far scattare il Piano di Emergenza Idrica visto che dopo oltre 12 ore il guasto è stato riparato e si ricominciato a rifornire di acqua tutte le zone della città e i relativi serbatoi rionali.

“L’Amministrazione Comunale – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Mario Colantonio - ringrazia gli operatori del servizio acquedotto del Comune di Chieti e gli operatori dell’ACA che hanno lavorato ininterrottamente per ripristinare la grave rottura su una saracinesca di condotta, verificatasi in prossimità del serbatoio della Civitella”. “Dopo quanto accaduto l’Aca ha riferito che attuerà al più presto tutte le possibili soluzioni tecniche e meccaniche per evitare il ripetersi di tali situazioni. Adesso si stanno verificando i danni subiti al sistema di pompaggio del serbatoio e nei prossimi giorni si procederà al suo ripristino totale”.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sant'Anna piange Pierluigi Orsini, oggi i funerali

  • Ferito da un colpo di fucile durante una battuta di caccia al cinghiale: è grave

  • Poste Italiane assume portalettere anche a Chieti e provincia

  • Luisa, colpita ripetutamente e uccisa mentre scappava dal marito

  • Lanciano in lutto per la scomparsa del dottor Brasile, morto durante l'escursione sulla Majella

  • Era originario di Lanciano uno dei due escursionisti morti sulla Majella

Torna su
ChietiToday è in caricamento