La Biblioteca "De Meis" torna in centro: approvata la ricostruzione

I lavori partiranno a primavera, la Giunta provinciale ha approvato il progetto preliminare per la ricostruzione della struttura, crollata a giugno 2005

La Biblioteca De Meis inagibile

Sei anni fa crollò un’ala della Biblioteca provinciale “A.C. De Meis”. In una notte, è il caso di aggiungere per fortuna, tra il 2 e il 3 giugno 2005 la città perse un patrimonio grandissimo. Da allora tante chiacchiere e zero interventi nel complesso di piazza dei Templi Romani, rimasto abbandonato, mentre la sede veniva trasferita nel più periferico Teathe Center.

Adesso però è ufficiale: la biblioteca tornerà nel centro storico di Chieti. Lo ha annunciato in una conferenza stampa il presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio assieme agli assessori all'edilizia, e alla pubblica istruzione Donatello Di Prinzio e Mauro Petrucci, illustrando il progetto preliminare redatto a costo zero dai tecnici del settore Edilizia del’Ente e approvato lo scorso 14 ottobre.

L'investimento previsto da parte della Provincia è di 5,8 milioni. Si partirà a primavera 2012 con un primo lotto di lavori per un importo di 1,1 milioni così finanziato: un mutuo di 670.000 euro che residua dallo stanziamento dell'originaria opera di riqualificazione e ampliamento appaltato dall'amministrazione Febbo; 300.000 euro stanziati dal ministero dell'Economia e un cofinanziamento Regione Abruzzo - Cipe di 180.000 euro.

COME CAMBIERA' LA BIBLIOTECA Il primo lotto consentirà di realizzare la messa in sicurezza della galleria romana con pali, micropali e muro di cemento armato, dell’intera struttura di fondazione, di un piano interrato e del piano terra. La fase successiva prevederà la realizzazione di un unico edificio, non più due come in origine, che al piano interrato sarà per metà deposito e per metà locale tecnico di carico e scarico merci. Al piano terra verranno realizzate una reception, l’emeroteca e una sala conferenze di 210 metri quadrati dotata di 170 posti che potrà essere utilizzata per una serie di eventi e appuntamenti culturali.
Al primo piano sono previste due sale lettura, una reception e i servizi igienici. Secondo, terzo e quarto piano saranno destinati a deposito. Naturalmente ci sarà il collegamento a Internet a disposizione degli utenti.

 “La De Meis deve essere un tassello importante per il rilancio del centro storico del capoluogo – ha commentato il Presidente Di Giuseppantonio - ma anche una struttura fruibile: da alcuni anni, bisogna dirlo, la nuova collocazione provvisoria l’ha fatta progressivamente sparire dalla scena”.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • La migliore colazione è a Chieti, premiata l'eccellenza di Manuela Bascelli

  • Allarme invasione cimici: i rimedi per eliminarle da casa

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

Torna su
ChietiToday è in caricamento