I colleghi di Bologna ricordano l'agente penitenziario morto a Francavilla: "Sempre disponibile e professionale"

Ma i sindacati denunciano: "È l'ennesimo suicidio della categoria". Presto nella città emiliana una fiaccolata

Era in servizio al carcere della Dozza di Bologna l'uomo che stamani si è tolto vita lanciandosi dal balcone della sua abitazione di Francavilla al Mare. Oggi, i suoi colleghi nella città emiliana lo ricordano con dolore e annunciano che presto organizzeranno una fiaccolata per commemorare lui e tutti gli operatori travolti dallo stesso terribile destino.

Per tutti, lo ricorda Gianluca Giliberti, segretario regionale Emilia Romagna del Sinappe (Sindacato nazionale autonomo polizia penitenziaria):

Si era sempre mostrato umanamente e professionalmente disponibile verso i suoi colleghi, con senso del dovere per il suo lavoro. Non possiamo accettare un ennesimo suicidio, proviamo rabbia e profondo dolore. 

Da tempo, i sindacati di polizia chiedono maggiori tutele, per difendere gli agenti da eventuali problemi derivante da stress lavorativo o burnout. E, oggi, Giliberti torna a denunciare: 

Restiamo tra i Corpi di Polizia con numero più elevato di suicidi registrati ogni anno".

Fp Cgil Penitenziaria esprime 

sgomento, incredulità e senso di impotenza per l’ennesimo gesto estremo che coinvolge un giovane operatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In uno dei contesti lavorativi tra i più stressanti e usuranti dal punto di vista psicologico è mai possibile che non si riesca ad andare oltre l’istituzione di un numero verde nazionale?

La notizia completa su Bologna Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Coronavirus: nessun nuovo caso in provincia di Chieti, ma c'è una persona morta

Torna su
ChietiToday è in caricamento