Ricerca medica: 800 mila euro per due progetti della D'Annunzio

Il Miur finanzia due progetti nell'area bio-medica e clinica dell'università di Chieti

Ottocentomila euro per due progetti di ricerca dell’università D'Annunzio. A tanto ammonta il finanziamento del Ministero dell'Università e della Ricerca. Le convenzioni che consentiranno l’avvio dei progetti sono state approvate dalla giunta regionale.

 Il primo progetto è afferente all'area biomedica e ha una dotazione di 421mila euro, riguarda "l'analisi del ruolo pato-biologico e del valore prognostico e predittivo della nuova chitochina interleuchina 30, nel cancro della prostata", a condurlo sarà la dottoressa Emma Di Carlo. Il secondo progetto ha invece ricevuto 366mila euro ed è incentrato sugli "effetti del training multimodale su cognizione, biomarkers rs-rmf e sull'integrità strutturale del cervello in pazienti affetti da Mild Cognitive Impairment, il responsabile è il dottor Stefano Sensi.

"E' un grande successo per i nostri atenei, ma è un risultato importante per l'Abruzzo - sottolinea l'assessore alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci - perché dimostra la vitalità e l'eccellenza delle strutture di ricerca regionali, in grado di proporre progetti di alto livello e capaci di attrarre finanziamenti".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rifornivano la droga per i festini tramite messaggio Whatsapp: arrestata una coppia, un uomo denunciato

  • Sport

    Il Chieti vince in casa del Delfino Flacco ed è solo in vetta

  • Cronaca

    I carabinieri festeggiano la Virgo Fidelis, patrona dell'Arma

  • Cronaca

    Bomba inesplosa e fatta brillare: evacuate Arielli, Crecchio e Poggiofiorito

I più letti della settimana

  • Shock a Ortona: donna violentata in spiaggia, l'aggressore viene fermato dai carabinieri

  • Viale Gran Sasso, vuole gettarsi dal viadotto: gli agenti lo salvano

  • Scontro frontale fra due auto, bloccato il tratto fra Chieti e Ripa Teatina

  • Botte davanti al locale e spunta anche una mazza ferrata: cinque denunciati per rissa

  • Megalò, partono in sordina le strisce blu: solo dieci pagano il parcheggio

  • Si è spento Lucio D'Arcangelo, il docente teatino che difendeva la lingua italiana

Torna su
ChietiToday è in caricamento