Un montascale per Conci in via Ravizza, partita la raccolta fondi

Concetta vive in carrozzella e non può entrare e uscire autonomamente dall'ex Istituto Beata Vergine del Carmine dove ora vive. Una Onlus da Barletta ha avviato la raccolta fondi per l'acquisto di un montascale esterno all'edificio e chiede aiuto alla comunità locale

Angelo, Beatrice, Luca e Concetta

Concetta ride, alza le braccia, spera. Il suo desiderio è poter uscire senza dover essere presa in braccio. Questa donna dai lunghi capelli scuri raccolti è affetta da tetraparesi spastica e si muove su e giù per i corridoi della casa di accoglienza che la ospita in via Ravizza con una carrozzella elettrica. Qui ha scelto volontariamente di trascorrere le sue giornate, rifiutando il ricovero in una struttura per disabili. Conci, come la chiamano tutti, partecipa con entusiasmo alle attività proposte dai volontari, lavora al computer, dà una mano come può agli altri ospiti portando la sua dolcezza in ogni stanza. E’ assistita da una badante che paga personalmente con la pensione, ma se deve uscire dall’edificio, non lo può fare da sola perché non c'è il montascale.

LA COMUNITA’ PAPA GIOVANNI XXIII - Siamo alla Civitella, in via Ravizza, nella Capanna di Betlemme, la struttura dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII che da un mese ha preso il posto delle suore Orsoline all’ex istituto Beata Vergine del Carmine, su indicazione dell’arcivescovo Bruno Forte e dello stesso ordine religioso.

“Ospitiamo in forma residenziale persone del posto con disagio generico, vittime dell’emergenza abitativa, uomini e donne che hanno perso il lavoro: siamo una risposta alle nuove povertà” spiega a ChietiToday Luca Fortunato, missionario laico, responsabile della Casa in cui opera e vive con altri tre operatori.

“Il nostro non è un dormitorio – specifica - ma un luogo dove, dopo un pasto e un posto letto, ci si rimette in gioco, alla ricerca di nuove opportunità. Lo spirito di questa casa è la condivisione, qui le persone vivono h24”.  Sono circa trenta gli utenti che la comunità può ospitare. Le giornate sono scandite fra attività pratiche e artistiche, faccende quotidiane (cucina, lavanderia), cura del verde. Non ci si lascia andare.

UN MONTASCALE PER CONCI - Ma Conci soffre perché non può entrare e uscire autonomamente dalla casa.  E qui arrivano Angelo e Beatrice, due giovani volontari reduci da esperienze in Africa e in Guatemala e che a Barletta hanno da poco fondato la onlus Ideas. A Chieti hanno deciso di realizzare il loro primo progetto: una raccolta fondi finalizzata all’acquisto del montascale per tutte le Conci che ne avranno bisogno.

La Onlus ha avviato una raccolta fondi per l’acquisto e la manutenzione del montascale esterno alla casa di via Ravizza. Servono 10.000 euro: oltre 7 mila per l’acquisto e l’installazione, il restante per eventuali lavori aggiuntivi, manutenzione ed emergenze.

“Sul nostro sito www.ideasonlus.org, potrete trovare nel dettaglio tutte le informazioni, nella massima trasparenza” spiega Angelo, che tramite il passaparola fino ad oggi ha raccolto circa 900 euro.

Nella spesa complessiva è inclusa ogni evenienza affinchè nulla sia lasciato al caso. “Sarebbe avvilente riuscire ad acquistare il mezzo e poi dovervi rinunciare perché, al primo guasto, non si ha la disponibilità economica sufficiente. Noi – argomenta Angelo - non vogliamo regalare solo una speranza, ma dare una certezza”.

Angelo e Beatrice in questi giorni sono a Chieti per approfondire i dettagli tecnici del progetto, incontrare il fornitore del montascale e sensibilizzare la comunità locale.

Si può donare un contributo con bonifico su conto corrente IBAN: IT08 G033 5901 6001 0000 0102 498 BIC: BCITITMX

“Abbiamo deciso di avviare questo percorso – aggiunge Beatrice – perché, e lo diciamo dopo tanto volontariato fuori, spesso si pensa ad aiutare chi è lontano da noi e non ci si rende conto di quanto bisogno c’è intorno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bere tanta acqua fa davvero bene? Tutti gli effetti benefici da conoscere

  • Scende dal mezzo in panne e viene investita da un'auto: morta una giovane

  • Ragazzo scompare da Orsogna, l’appello dei familiari

  • Chieti, Tentano furto ad azienda di carni: messi in fuga dal proprietario

  • Val di Sangro, operaio si sente male in fabbrica: muore a 44 anni Massimo Gollino

  • Finge di volerla aiutare a vendere l'auto ma è una scusa per estorcerle denaro: arrestato 39enne teatino

Torna su
ChietiToday è in caricamento