Sulle dune con il quad, distrutte le uova del Fratino: scatta la segnalazione alla Capitaneria di Porto

La spiaggia di Ortona usata come pista, arrivano i vandali. Il 'Gruppo Dune Bene Comune' lancia un appello a forze dell'ordine e Comune

foto da Dune Bene Comune

Le dune di Ortona trattate alla stregua di una pista. Sono due i quad visti sfrecciare negli ultimi giorni sulla spiaggia tra Tollo e Ortona, segnalati dal gruppo Dune Bene Comune. L'ultimo è apparso nel fine settimana e si sospetta anche la presenza di vandali. Sono state  infatti divelte le recinzioni poste dai volontari per tutelare rare piante dunali, mentre sono state schiacciate le uova in un nido di Fratino nonostante la rete di protezione.

Il Gruppo Dune Bene Comune ha inviato una segnalazione alla Capitaneria di Porto e chiede maggiore controllo da parte delle istituzioni su uno degli ultimi tratti di vegetazione dunale rimasti in Abruzzo.

"Un quad è ricomparso ieri sera al tramonto dopo che un altro era stato segnalato alla Capitaneria una decina di giorni fa - informano - Ieri questo soggetto sconsiderato ha pensato bene di trattare le dune alla stregua di una pista. Tutto alla luce del sole e in una spiaggia con persone presenti. Le recinzioni, realizzate dai volontari durante la manifestazione del 26 maggio scorso contro le nuove concessioni balneari, in due settimane sono sparite".

All'amministrazione comunale i volontari chiedono "recinzioni con materiali difficilmente asportabili invece di spendere le proprie energie per assegnare nuove concessioni".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • La Nottata lancianese e la notte bianca dello Scalo: il programma del weekend

  • Piante di marijuana alte due metri lungo il fiume Pescara: arrestati padre e figlio

  • Fuma una "canna" con gli amici alla villa, ma ha 12 dosi di marijuana nel marsupio: denunciato

  • Ciclista originario della provincia di Chieti muore a Roma dopo essere stato investito

Torna su
ChietiToday è in caricamento