Polizia ferroviaria: controllate oltre 16mila persone quest'estate

Il bilancio delle attività di Polizia nelle stazioni ferroviarie

L’estate appena trascorsa ha visto il Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo di Ancona svolgere ininterrottamente la propria attività istituzionale, nelle tre regioni di
competenza territoriale, all’interno delle stazioni e sui treni.

In qusto periodo, infatti, sono state impiegate 2605 pattuglie in stazione e quasi 400 a bordo treno. Scortati complessivamente 834 convogli ferroviari (con una media di oltre 9 treni al giorno) e sono stati predisposti 123 servizi antiborseggio in abiti civili sia negli scali che sui convogli e 27 pattuglie automontate prediligendo itinerari e stazioni prive del presidio fisso di Polizia Ferroviaria. Grazie a tale dispositivo la Specialità ha tratto in arresto ed indagato in stato di libertà rispettivamente 3 e 56 persone, elevato 29 contravvenzioni per infrazioni al regolamento ferroviario e al codice della strada.

Dal primo giugno al 1 settembre il personale del Compartimento Polfer “Marche, Umbria ed Abruzzo” ha identificato e controllato 16272 persone, rintracciato 13 minori e proposto 3 persone per provvedimenti di polizia quali il cd “Daspo Urbano”e l’avviso orale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alcune giornate distribuite nell’arco dei tre mesi sono state dedicate a servizi straordinari denominati “stazioni sicure” – “operazione alto impatto” e “Rail Action Day Active Shield”, quest’ultimo svolto in contemporanea con 17 paesi dell’Unione Europea. In quelle circostanze la Polfer si è avvalsa della collaborazione di unità cinofile e squadre U.O.P.I. (Unità Operative di Primo Intervento) della Polizia di Stato ed utilizzato metal detector e smartphone di ultima generazione per il controllo dei documenti elettronici in tempo reale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • Impiegata positiva al Covid-19, chiude ufficio postale di Francavilla al Mare

  • I benefici del fitwalking, la camminata veloce che fa perdere peso

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • Ex carabiniere ucciso con tre colpi di pistola: caccia all'assassino e al complice che l'ha aiutato a fuggire

  • SpaceX sui cieli di Chieti: emozione per il lancio della navicella nello spazio

Torna su
ChietiToday è in caricamento