Più multe ai padroni di cani che sporcano, il ricavato andrà al canile rifugio

Il consiglio comunale ha approvato l'ordine del giorno di Marzoli, che prevede di usare i proventi delle sanzioni per la struttura di Vallepara e per la manutenzione dell'area di sgambamento

Più controlli e sanzioni ai padroni di cani che non puliscono, o che portano a spasso i loro amici a quattro zampe senza paletta e sacchetti, in modo da destinare i fondi al canile comunale Achille Bonincontro e alla manutenzione dell'area di sgambamento. Lo ha deciso il consiglio comunale, accogliendo l'ordine del giorno presentato da Alessandro Marzoli (Pd).