Piscina "Le Gemelle": istruttori e abbonati protestano in piazza

Gli utenti del centro sportivo di Lanciano protestano contro disservizi e chiusure a singhiozzo. Striscione contro Serraiocco

Ieri sono scesi in piazza i lavoratori del centro sportivo comunale "Le Gemelle" di Lanciano. Assieme a tanti utenti (sono 2300 gli iscritti) hanno potestato contro i disservizi e le chiusure a singhiozzo che stanno caratterizzando da circa un mese le attività della struttura gestita dalla Sportlife dell'amministratore Vincenzo Serraiocco. In piazza Plebiscito gli istruttori della piscina  che non percepiscono lo stipendio da gennaio hanno ricevuto la solidarietà di  tanti cittadini e del sindaco Mario Pupillo.

Alla protesta di ieri si è arrivati dopo una serie di problemi iniziati da tempo con la mancata retribuzione dei dipendenti.

Proseguita poi con i contatori sigillati per i mancati pagamenti di metano e corrente elettrica . In settimana, infine, nuova chiusura: staccata anche l'acqua per lo stesso motivo.

Al momento la piscina risulta chiusa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dalla Campania a Chieti per rubare nelle auto in sosta: arrestate sette persone

  • Attualità

    La storia di Biase Ranalli, militare teatino morto fra gli orrori di Mauthausen

  • Economia

    Voragine in via Asinio Herio: sbloccati i fondi regionali per iniziare i lavori

  • Segnalazioni

    Degrado all'ex scuola Nolli: l'angolo abbandonato a due passi da corso Marrucino

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto Pasqua 100x100: vinti 100 mila euro a Chieti

  • Si schianta con l'auto dopo la Pasquetta in famiglia: giovane donna in coma

  • Processione del Venerdì Santo a Chieti: tutte le disposizioni

  • "Ho bevuto qualcosa a pranzo": camionista ubriaco fermato al casello di Chieti e denunciato

  • La dea bendata bacia Chieti: vinti 200 mila euro alla ricevitoria Luciani

  • C'è la fila in piazzale Marconi per lavorare da McDonald's

Torna su
ChietiToday è in caricamento