Piscina "Le Gemelle": istruttori e abbonati protestano in piazza

Gli utenti del centro sportivo di Lanciano protestano contro disservizi e chiusure a singhiozzo. Striscione contro Serraiocco

Ieri sono scesi in piazza i lavoratori del centro sportivo comunale "Le Gemelle" di Lanciano. Assieme a tanti utenti (sono 2300 gli iscritti) hanno potestato contro i disservizi e le chiusure a singhiozzo che stanno caratterizzando da circa un mese le attività della struttura gestita dalla Sportlife dell'amministratore Vincenzo Serraiocco. In piazza Plebiscito gli istruttori della piscina  che non percepiscono lo stipendio da gennaio hanno ricevuto la solidarietà di  tanti cittadini e del sindaco Mario Pupillo.

Alla protesta di ieri si è arrivati dopo una serie di problemi iniziati da tempo con la mancata retribuzione dei dipendenti.

Proseguita poi con i contatori sigillati per i mancati pagamenti di metano e corrente elettrica . In settimana, infine, nuova chiusura: staccata anche l'acqua per lo stesso motivo.

Al momento la piscina risulta chiusa.

Potrebbe interessarti

  • Addio Contessa: il cane di quartiere che viveva in via Gran Sasso muore dopo un investimento

  • Teli e canotti per prevenire i danni della grandine: l'ingegno degli abruzzesi fa il giro del web

  • Come tenere lontani i piccioni da casa (e non solo)

  • 4 pizzerie in provincia di Chieti, tra sapori tradizionali e sperimentazioni gourmet

I più letti della settimana

  • Morto davanti agli occhi dei familiari dopo una lite in strada a Pescara, la vittima era di Tollo

  • Si scontra con un'auto durante un sorpasso, gravissimo un motociclista di 26 anni

  • Incidente sul lavoro a Chieti Scalo: un uomo è in gravi condizioni

  • Sorpresi con 2 chili e mezzo di eroina in via Ettore Ianni: spacciatori finiscono in carcere

  • Intrappolato nell'auto dopo l'incidente: muore dopo quattro giorni in ospedale

  • Ferito a una gamba mentre taglia un bidone d'acciaio a Chieti Scalo

Torna su
ChietiToday è in caricamento