Aggrediscono i vigili del fuoco dopo aver appiccato l'incendio: padre e figlio finiscono in carcere

Il gip ha inasprito il provvedimento cautelare e i due sono passati dai domiciliari al supercarcere di Lanciano

Dai domiciliari al carcere dopo l'aggressione ai vigili del fuoco. Ieri il gip di Lanciano, su richiesta del pm, dopo l'interrogatorio di garanzia in tribuinale ha inasprito il provvedimento cautelare nei confronti di C.S. 49 anni e G.S., 23, padre e figlio che mercoledì scorso hanno  ferito due vigili del fuoco e due carabinieri di Lanciano intervenuti per spegnere un incendio all'esterno del bar Maiella a Castel Frentano. I feriti hanno riportato lesioni guaribili tra i 5 e 10 giorni.

I due indagati, che l'altra notte stavano cercando di impedire alla squadra dei vigili del fuoco di spegnere il rogo, hanno negato le accuse sostenendo di aver reagito a uno schiaffo ricevuto da un vigile del fuoco. A quanto si è appreso sarebbero stati padre e figlio ad appiccare l'incendio, dopo uno screzio avvenuto nel pomeriggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due sono accusati anche di resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale, possesso di un'ascia in auto e il tentativo di corruzione ai vigili del fuoco, con promessa di 850 euro, per evitare di chiamare i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Schianto frontale nella notte: muore un giovane di 22 anni, ferita una donna [FOTO]

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

Torna su
ChietiToday è in caricamento