Picchia la mamma che non vuole dargli i soldi, 25enne in manette

Il giovane, di Pollutri, aveva trasformato la vita dei genitori in un incubo, arrivando a colpire la madre al capo con il calcio di una pistola

Aveva fatto diventare la vita dei suoi genitori un incubo quotidiano, fatto di minacce, violenza e continua richiesta di soldi. Per questo un giovane di 25 anni di Pollutri è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, tentata estorsione e porto di arma clandestina.

Il giovane finito in manette si è rivolto ai genitori chiedendo con insistenza denaro per pagare debiti relativi all'acquisto di droga. Quando si sono rifiutati, ha iniziato a picchiare selvaggiamente la madre, arrivando a colpirla alla testa con il calcio di una pistola semiautomatica. La pattuglia della volante del commissariato di Vasto è intervenuta in tempo per disarmare l'aggressore e arrestarlo. 

La donna è stata poi medicata in ospedale, dove i medici le hanno riscontrato lesioni guaribili in 30 giorni. La pistola usata dal figlio, una calibro 7.65 con matricola abrasa, è risultata detenuta illegalmente ed è stata sequestrata. 

Potrebbe interessarti

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Chieti

  • Voglia notturna di cornetto? Ecco le cornetterie aperte a Chieti

  • Ragno violino: cosa fare in caso di attacco

  • Roccamontepiano, la festa di San Rocco: tra culto e tradizione

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, morti i due ragazzi dispersi in zona Foro

  • Oggi l'ultimo saluto ad Alessandro e Federico, i fratellini annegati a Ferragosto

  • È morta Nadia Toffa, amica di Chieti e dell'Abruzzo

  • Ortona, due ragazzi dispersi in mare nella zona del Foro

  • La guida agli eventi del Ferragosto 2019

  • Incidente di un'acrobata durante il Macondo festival, pubblico con il fiato sospeso

Torna su
ChietiToday è in caricamento