Piante di marijuana alte due metri lungo il fiume Pescara: arrestati padre e figlio

I carabinieri di Chieti hanno scoperto 35 piante di cannabis sulla riva del fiume Pescara, in località Selvaiezzi

Da un sopralluogo in elicottero la scoperta dei carabinieri. Lungo l’argine del fiume Pescara in località Selvaiezzi e nel Comune di San Giovanni Teatino c'era una piantagione composta da 35 piante di marijuana alte mediamente 2 metri, per un peso complessivo di circa 150 chili.

I carabinieri del nucleo investigativo di Chieti guidati dal maggiore Marcello D’Alesio hanno individuato i due proprietari: A.P e G.P., padre e figlio, rispettivamente di 59 e 34 anni, residenti a Pescara: sono stati immortalati dalle foto trappole collocate all’interno del campo.

L’indagine era scaturita alcune settimane fa quando un AB 412 del 5° Nucleo Elicotteri dei carabinieri di Pescara, nel corso di un quotidiano servizio di perlustrazione aerea, aveva notato alcune piante, dalla colorazione  particolarmente “accesa”, che si distinguevano dalla vegetazione circostante, il tutto immerso in un’area impervia ubicata lungo l’argine del fiume Pescara. I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Chieti, dopo aver raggiunto a piedi l’area, con la collaborazione dei colleghi del fruppo Forestale di Pescara hanno “piazzato” alcune foto – trappola che, a distanza di giorni, sono riuscite ad immortalare le immagini di padre e figlio all’interno del campo.

Lo scorso pomeriggio la svolta: dopo giorni di appostamenti gli uomini dell’Arma sono riusciti a cogliere “sul fatto” la coppia traendola quindi in arresto. Le indagini sono ancora in corso al fine di individuare altre coltivazioni di marijuana che, si suppone, i due possano aver “allestito” nella zona, eventuali correi nonché la destinazione dello stupefacente.    

Padre e figlio intanto sono stati arrestati per illecita coltivazione e detenzione, a fini di spaccio, di sostanze stupefacenti. Ora sono nel carcere di Madonna del Freddo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Entra in casa della fidanzata dal balcone e la morde: 30enne arrestato a Chieti Scalo

  • Terrore al Campus, si denuda e si tocca davanti alle studentesse universitarie: arrestato il "molestatore seriale"

  • Fuma una "canna" con gli amici alla villa, ma ha 12 dosi di marijuana nel marsupio: denunciato

  • Ciclista originario della provincia di Chieti muore a Roma dopo essere stato investito

  • Lanciano, aggredito da sei coetanei. Il papà: "Rischia di perdere un occhio"

  • Si è spenta Mirella Orlandi, amata preside dell'istituto comprensivo di San Giovanni Teatino

Torna su
ChietiToday è in caricamento