Chiusura Thales, la petizione per la salvezza arriva sul web

Sul sito change.org la lettera che chiede al ministro Poletti, al sindaco Di Primio e al governatore D'Alfonso di salvare la sede teatina

A pochi giorni dall’annuncio della Thales di chiudere la sede teatina di via Enrico Mattei, sul web è stata lanciata una petizione che chiede di salvare lo stabilimento in cui lavorano 100 persone

Sul sito change.org si può sottoscrivere la petizione che si rivolge, oltre ai vertici della multinazionale, al ministro del Lavoro Giuliano Poletti, al presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso e al sindaco di Chieti Umberto Di Primio. 

“Oltre ad avere un impatto occupazionale negativo, diretto e indiretto - si legge nella petizione - rischia di essere davvero l’ultimo ‘colpo gobbo’ dei tanti già avvenuti negli anni (Burgo, Sixty…). Questa petizione vuole riportare i riflettori istituzionali sulla vicenda e non lasciare intentata ogni strada di trattativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali sono le scuole che preparano meglio all'università e al mondo del lavoro? Lo dice Eduscopio

  • Festa del vino: sette patenti ritirate, ragazza fugge all'alt della polizia e viene denunciata

  • Bere tanta acqua fa davvero bene? Tutti gli effetti benefici da conoscere

  • Il trattore si ribalta e lo travolge: muore un agricoltore di 53 anni

  • Scende dal mezzo in panne e viene investita da un'auto: morta una giovane

  • Le fiamme distruggono una carrozzeria: l'incendio è stato appiccato

Torna su
ChietiToday è in caricamento