Pensionato rapina le poste con un biglietto di minacce e finta bomba: condannato

Campano residente a Francavilla, era stato arrestato in flagranza lo scorso 4 marzo per la tentata rapina all'ufficio postale

foto Ansa

Un anno e 10 mesi di reclusione, più 800 euro di multa: è la condanna inflitta a Ciro Savarese, pensionato 70enne originario di Napoli e residente a Francavilla al mare per la tentata rapina all'ufficio postale di via Duca degli Abruzzi.

L'uomo era stato arrestato in flagranza dai carabinieri lo scorso 4 marzo. Quel giorno era entrato nell'ufficio postale lungo la Statale 16 fingendo di avere una bomba e mostrando un biglietto minaccioso alla cassiera su cui aveva scritto: "Silenzio e collaborazione questa è una rapina fuori i soldi alla svelta altrimenti saltiamo tutti".

Così l'anziano rapinatore era riuscito a farsi consegnare 695 euro, ma subito dopo un coraggioso cliente era riuscito a bloccarlo fino all'arrivo dei carabinieri e all'arresto.

Ieri il tribunale di Chieti lo ha condannato con il rito abbreviato.

Potrebbe interessarti

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Chieti

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Francavilla al Mare

  • Roccamontepiano, la festa di San Rocco: tra culto e tradizione

  • Piante grasse: le migliori da avere in casa

I più letti della settimana

  • Se n'è andata la giornalista Simona Petaccia, presidente di Diritti Diretti

  • San Vito Chietino, identificato l’uomo trovato morto

  • Un altro grave lutto piomba sulla città: addio a Sandro Deriard, storico volto de La Panoramica

  • La cantante Emma Marrone sceglie l’Abruzzo, weekend a Mammarosa: “Qui mi sento a casa”

  • Cadavere di un uomo fra la vegetazione: è giallo a San Vito Chietino

  • Atessa, donna trovata morta nel bagno di casa in una pozza di sangue

Torna su
ChietiToday è in caricamento