Ortona, abbandona il cane in strada: identificato e denunciato

L'uomo è stato scoperto grazie alla segnalazione di alcuni cittadini. Denunciato per abbandono e maltrattamento di animale

Un uomo di Ortona è stato denunciato dal gruppo Carabinieri forestale di Chieti per abbandono e maltrattamento di animale. La segnalazione è arrivata da alcuni cittadini. Nei primi giorni di agosto questo anziano signore, alla guida della sua utilitaria, è stato visto accostarsi ai margini della strada in prossimità di un bosco.

"Dopo aver aperto con circospezione il portellone posteriore dell'auto - raccontano i carabinieri - ha fatto scendere un cane meticcio maschio di piccola taglia per poi risalire sull’auto e ripartire a velocità sostenuta, incurante dell’animale che ha invano inseguito la vettura per un lungo tratto di strada".

La scena è stata notata dagli occupanti della vettura seguente che, inseguendo l’auto, riuscivano ad effettuare alcune foto e riprese video e denunciare l’accaduto ai Carabinieri Forestali di Ortona.

"Il giorno successivo il più giovane dei segnalanti è tornato sul luogo dell’abbandono e ha trovato l’animale ferito ad una zampa. Sono stati attivati i soccorsi  prestati dal veterinario del Servizio Sanitario della ASL e da alcuni volontari di un’associazione animalista, intervenuta unitamente alla Polizia locale".

Dai successivi accertamenti e riscontri testimoniali effettuati dai Carabinieri Forestali il proprietario del cane è stato individuato e denunciato per abbandono e maltrattamento di animale. Un triste e purtroppo diffuso caso di abbandono con lieto fine, grazie alla sensibilità ed alla prontezza di alcuni cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’abbandono di animali è un reato previsto dall’art.727 del codice penale e punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro. Il maltrattamento, previsto dall’art.544 ter del codice penale è punito con la reclusione da tre a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Smantellata la rete che riforniva di droga la provincia di Chieti: arrestate 13 persone

  • Decathlon investe in provincia di Chieti: apre un secondo punto vendita

Torna su
ChietiToday è in caricamento