Occupazione Thales, nasce la pagina Facebook di solidarietà

Si chiama Save Thales Chieti l'angolo virtuale a sostegno della battaglia dei lavoratori che hanno occupato da 4 giorni

Mentre l’occupazione dello stabilimento di via Enrico Mattei va avanti e non si fermerà neppure nei prossimi giorni di festa, i lavoratori della Thales di Chieti hanno creato un angolo virtuale in cui raccogliere solidarietà e informare sulla vertenza in corso

Si chiama Save Thales Chieti la pagina Facebook aperta dai dipendenti in lotta e nel giro di pochi giorni ha già ottenuto “600” mi piace”. Uno spazio virtuale, dopo la petizione lanciata online poche settimane fa (e giunta a 175 sottoscrizioni), per chiunque volesse appoggiare la loro causa, sapere di più su una battaglia che solo da pochi giorni ha assunto forme più rumorose. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì (21 marzo), infatti, l’azienda ha comunicato ai sindacati la decisione di cedere ad una società malese un ramo d’azienda da 26 persone, le uniche che resteranno a Chieti. Tutti gli altri verranno trasferiti nel giro di pochi mesi fra le sedi di Sesto Fiorentino e Gorgonzola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

  • Esce ubriaco nonostante il divieto e si schianta contro una centralina dell'Enel: arrestato

Torna su
ChietiToday è in caricamento