Contagi nello stesso palazzo a Vasto: non ci sarà la zona rossa, ma il controllo continuo delle forze dell'ordine

Lo ha deciso il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza, nel corso del quale il sindaco Menna ha chiesto di fare tamponi a chi lo chiede

Il sindaco di Vasto, Francesco Menna

Vasto non diventerà "zona rossa". Lo ha deciso questa mattina il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza, convocato in videoconferenza dal prefetto Giacomo Barbato, dopo l'incremento dei contagi da Coronavirus sul territorio comunale.

Le autorità sanitarie sono impegnate a effettuare tamponi a tutte le persone venute a contatto con soggetti risultati positivi, ma, al momento, il numero dei casi è circoscritto. 

Oltre al prefetto, alla riunione hanno partecipato il sottosegretario di Stato per i rapporti con il Parlamento, Gianluca Castaldi; l’assessore regionale con delega alla Sanità, Nicoletta Verì; il direttore del dipartimento Sanità della Regione, Claudio D’Amario; il segretario particolare del presidente della Regione Abruzzo, Etelwardo Sigismondi; il presidente della Provincia, Mario Pupillo; il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio; il sindaco di Vasto, Francesco Menna; il direttore generale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, Thomas Schael; il direttore sanitario della Asl, Angelo Muraglia; il questore Ruggiero Borzacchiello; il vice comandante provinciale dei carabinieri, tenente colonnello Vittorio Bartemucci; il comandante provinciale della guardia di dinanza, colonnello Serafino Fiore; il comandante della compagnia carabinieri di Vasto, maggiore Amedeo Consales.

Nel corso dell’incontro, le autorità sanitarie intervenute hanno evidenziato come il numero dei casi di positività finora accertati al momento non sia tale da richiedere l’istituzione di una “zona rossa”.

Nei prossimi giorni, proseguirà l'attività di controllo e vigilanza già iniziata sabato dalle forze dell'ordine, presenti 24 su 24 ore. Se necessario, la presenza sarà rimodulata, sulla base degli eventuali provvedimenti adottati dalle autorità sanitarie.

Nel corso dell'incontro, il sindaco Menna ha pregato la Asl di effettuare tamponi a tutti i cittadini che lo chiedessero, non solo a chi presenta sintomi riconducibili al Coronavirus. Inoltre, ha chiesto che vengano distribuiti mascherine e guanti nell'area interessata dai nuovi contagi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono convinto - ha poi detto in un video per i suoi concittadini - che con la collaborazione di tutti se ne potrà uscire quanto prima e affrontare con serenità la fase 2".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita nel giorno del suo compleanno: tragedia al Tricalle

  • Incidente a Fossacesia, tragico schianto auto-mietitrebbia: morta una ragazza

  • Nuovo caso positivo al Covid 19: è un paziente in ospedale a Chieti, domiciliato a San Salvo

  • Bimbo di 3 anni investito mentre attraversa la strada con la mamma: panico a Chieti Scalo

  • Fontana del maggio, piante e area relax: in un anno e mezzo il restyling di piazza San Giustino

  • È morto l'assessore Antonio Viola

Torna su
ChietiToday è in caricamento