“Mamma sta male”, il figlio tenta di soccorrerla ma ha un infarto e muore

Carlo Festa, 65 anni, stroncato da un infarto fulminante a Monteodorisio subito dopo aver prestato i primi soccorsi alla mamma

E’ morto davanti agli occhi increduli dei medici del 118 che erano giunti per soccorrere l’anziana madre. Carlo Festa , 65 anni, è stato stroncato da un infarto ieri a Monteodorisio.

L’uomo aveva raggiunto l’abitazione della madre Maria, 86 anni, caduta a terra in seguito ad un malore. Mentre gli uomini del 118 stavano caricando la donna in eliambulanza, l’uomo si è accasciato. Quando i soccorritori sono intervenuti per lui non c’era già più nulla da fare. Le condizioni della madre, ricoverata all’ospedale di Pescara, sono gravi.

Incredula la comunità di Monteodorisio e anche quella di Vasto, dove Festa era conosciuto in quanto ex dipendente dell’Ufficio del Lavoro, la moglie Tina invece è un'insegnante.

L'uomo lascia anche due figli. I funerali si terranno oggi pomeriggio (2 giugno) alle 16,30 nella parrocchia di San Giovanni Battista a Monteodorisio.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Si apre una nuova voragine: stop ai mezzi pesanti, si viaggia in un solo senso di marcia

  • Cronaca

    15enne aggredito dal suo cane mentre lo porta dal veterinario, finisce in ospedale

  • Politica

    Scacco di Forza Italia al sindaco: "Non votiamo le delibere fino alle dimissioni dell'assessore Di Biase"

  • Cronaca

    Riescono a entrare nell'azienda di carni e rubano un migliaio di prosciutti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel giorno del Giro: scontro con un'auto, morto un motociclista

  • Muore a 59 anni nello scontro della sua moto contro un'auto: ecco chi era la vittima

  • Scossa di terremoto nel chietino all'alba

  • Si è laureato a Chieti il primo abruzzese insignito del premio per cardiologi under 40

  • Muore sul raccordo autostradale di ritorno da un viaggio con la famiglia

  • Fondo Valle Alento, disposti i prossimi controlli elettronici alla velocità

Torna su
ChietiToday è in caricamento