Muore in ospedale dopo due interventi chirurgici, la Procura apre un'inchiesta

Marika Chiavaroli, 44 anni di Cepagatti, venti giorni fa era stata sottoposta ad un intervento di riduzione della massa corporea. E' deceduta nel reparto di Rianimazione

La Procura della Repubblica di Chieti ha aperto un'indagine per omicidio colposo a carioco di ignoti dopo il decesso di Marika Chiavaroli, operatrice socio sanitaria di Vallemare di Cepagatti.

La donna è morta venerdì sera nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Chieti, dove era ricoverata dopo aver subito due interventi chirurgici.

All'inizio di luglio Marilka, che aveva problemi di obesità, era stata sottoposta  nel reparto di patologia chirurgica ad un intervento di riduzione della massa corporea in seguito al quale aveva avuto delle complicazioni. Così era stata operata di nuovo per accertare l’eventuale presenza di infezioni.

marika chiavaroli-2

Ma le sue condizioni si sono aggravate sempre di più fino alla morte.

I genitori e i due fratelli di Marika hanno deciso di rivolgersi alla polizia, presentando un esposto per accertare eventuali responsabilità mediche. La Squadra Mobile di Chieti ha raccolto la denuncia e ora indaga su delega della Procura. Nel frattempo è stata disposta l’autopsia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • Le 4 migliori pasticcerie di Chieti secondo Tripadvisor

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

  • Natale 2019: tra giochi di luce e un'atmosfera da sogno si è riaccesa la villa di Lido Riccio

  • Esplosivo nascosto nelle campagne: sgominata la "banda della marmotta", pronta a far saltare in aria un altro bancomat

Torna su
ChietiToday è in caricamento