Se n'è andato a 95 anni Nicola Torello, il nonno studente attore nel film di Maccio Capatonda

Curioso e dinamico, nonostante l'età, è stato testimone degli orrori della guerra e ha studiato fino a conseguire la licenza media a 91 anni

Torello nel 2015, con i compagni della scuola media Ortiz, in occasione dell'esame di licenza

Se n'è andato all'improvviso, all'età di 95 anni, Nicola Torello, il nonno studente che appena tre anni fa aveva conseguito la licenza media alla scuola Ortiz di Chieti Scalo, frequentando insieme ai ragazzi di 13 anni. Classe 1923, lucido, curioso, ironico e mai fermo, nonno Nicola era molto noto nella parte bassa della città, ma la sua fama era cresciuta in occasione del primo traguardo scolastico, a 91 anni e, l'anno successivo, grazie all'esame per accedere alla classe quinta del liceo Gonzaga. Fino a ieri, si era dedicato alle sue attività quotidiane, che comprendevano anche gli allenamenti alla piscina comunale di via Maestri del Lavoro, dove l'intero staff lo ricorda commosso.

Padre di 4 figli e nonno di 6 nipoti, nonostante un piccolo problema al ginocchio che lo costringeva a muoversi con un bastone e una vita passata intensa, Nicola Torello non lesinava sorrisi e racconti. Gli stessi che erano stati protagonisti dei suoi esami scolastici, quando aveva raccontato a una commissione affascinata della sua esperienza da internato militare in Grecia, a 20 anni, degli orrori della guerra e della sua esperienza familiare in Argentina. 

Dai banchi di scuola, la sua voglia di vivere lo aveva portato ai provini per il cinema: nel 2016, è stato fra i protagonisti di Omicidio all'italiana, il film di Maccio Capatonda, girato in Abruzzo.

Il funerale si terrà domani, alle ore 10.30, nella chiesa del Santissimo Crocifisso, a Chieti Scalo. 

Di certo, la scomparsa improvvisa di Nicola Torello è una perdita immensa per la città di Chieti e per i tanti che lo hanno conosciuto e gli hanno voluto bene. Era una persona entusiasta della vita, un animo lucido e profondo nonostante l'età e le avversità delle sue vicende personali, un esempio da seguire per i ragazzi e i meno giovani che in questi anni, ammirando o raccontando le sue piccole grandi gesta, lo hanno considerato un modello di comportamento. 

Ai familiari, le condoglianze della redazione di Chieti Today, che ha avuto la fortuna di ascoltare da vicino i racconti di nonno Nicola. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • La simpatia di Alessandra da Chieti conquista la puntata di Avanti un altro

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Tragico incidente: auto finisce in un fosso a pochi metri dalla cerimonia per Rigopiano, morta una donna di Chieti

  • Trova i ladri in camera da letto mentre gioca alla Play: paura in casa a Vasto Marina

  • Cane investito e ucciso in pieno centro nell'indifferenza, la rabbia dei padroni: "Il responsabile deve pagare"

Torna su
ChietiToday è in caricamento