È morto Vannoni: tentò la sperimentazione del metodo di cura Stamina in Abruzzo

Aveva 53 anni ed era malato da tempo. Il suo metodo prevedeva l'uso di cellule staminali per trattare patologie neurodegenerative

È morto a 53 anni Davide Vannoni, padre della controversa terapia Stamina. Malato da tempo, era ricoverato in ospedale.

Il 'guru' di Stamina, metodo che prevedeva l'utilizzo di cellule staminali per trattare patologie neurodegenerative, era stato coinvolto in diversi procedimenti giudiziari. 

Qualche anno fa, Vannoni aveva cercato di avviare la sperimentazione del suo metodo di cura in Abruzzo, tanto che il consiglio regionale aveva votato una risoluzione per affermare il diritto a Stamina come cura compassionevole per i pazienti ricoverati in ospedale. In seguito, la bocciatura del metodo di Vannoni da parte del Comitato scientifico prima e del ministero della Salute poi, ha rimesso tutto in discussione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • La simpatia di Alessandra da Chieti conquista la puntata di Avanti un altro

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Tragico incidente: auto finisce in un fosso a pochi metri dalla cerimonia per Rigopiano, morta una donna di Chieti

  • Trova i ladri in camera da letto mentre gioca alla Play: paura in casa a Vasto Marina

  • Cane investito e ucciso in pieno centro nell'indifferenza, la rabbia dei padroni: "Il responsabile deve pagare"

Torna su
ChietiToday è in caricamento