È morto Aldo Caprini, il re dei concerti in Abruzzo

Organizzatore di grandi eventi musicali, portò a Chieti il Festivalbar, Claudio Baglioni e Notre Dame de Paris

Stava male e senza il clamore mediatico, nella massima riservatezza se n’è andato via.

Aldo Caprini, impresario artistico tra i più noti, è morto domenica scorsa, all'età di 63 anni, nel reparto di Nefrologia dell'ospedale SS. Annnunziata di Chieti.

Fondò l'agenzia Spaziomusica con la quale diede vita a tantissimi concerti.

Riuscì negli anni a portare in Abruzzo i più grandi artisti della musica italiana: Vasco Rossi, Eros Ramazzotti, Jovanotti, Ligabue, tanto per citarne alcuni.

Nel 2004 fu memorabile il live di Claudio Baglioni al Palatricalle di Chieti, nel 2006 portò il Festivalbar in piazza San Giustino. Alla Civitella di Chieti propose il musical "Notre Dame de Paris".

Il ricordo di Pasquale Aumenta, suo braccio destro negli anni '90:

“Un uomo dai grandi valori umani, particolarmente portato per questo lavoro. Era tra i personaggi più rappresentativi all'interno dell'Assomusica. L'ultima volta l'ho sentito un paio di mesi fa, ma non immaginavo stesse così male”.

I funerali di Aldo Caprini si sono già svolti e la notizia della sua dipartita è venuta fuori soltanto a esequie avvenute.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • Fuma una "canna" con gli amici alla villa, ma ha 12 dosi di marijuana nel marsupio: denunciato

  • Piante di marijuana alte due metri lungo il fiume Pescara: arrestati padre e figlio

  • Entra in casa della fidanzata dal balcone e la morde: 30enne arrestato a Chieti Scalo

  • Ciclista originario della provincia di Chieti muore a Roma dopo essere stato investito

Torna su
ChietiToday è in caricamento