Marzo tutto d'un fiato: i fatti principali dell'ultimo mese

Incendi, rapine e furti a tutte le ore fino all'interdizione di dg e rettore dell'università d'Annunzio. Ripercorriamo i fatti principali di questo mese

Un mese in cui i fatti di cronaca in città non sono mancati: tra incendi, rapine e furti a tutte le ore. Marzo è stato anche il mese dello stop da parte del Comitato Valutazione Impatto Ambientale al Megalò 2, vicino all'omonimo centro commerciale a Santa Filomena e della condanna con rito abbreviato nei confronti di Fabio Di Lello, il vedovo che un mese prima aveva sparato al giovane che investì sua moglie a Vasto. Inoltre, per la prima volta nella storia dell'università d'Annunzio rettore e direttore generale vengono interdetti e inizia una nuova fase che traghetterà l'Ateneo fino all'elezione del prossimo rettore. Ripercorriamo i fatti principali di questo mese.