Liliana Segre è cittadina onoraria di Vasto: "Verrò presto a onorare la città"

Rinviata la visita della senatrice a vita a Vasto. Oggi il consiglio comunale straordinario per conferire la cittadinanza onoraria a una delle ultime testimoni della Shoah

Consiglio comunale straordinario quest'oggi a Vasto per conferire la cittadinanza onoraria all'onorevole Liliana Segre, testimone della Shoah, senatrice a vita della Repubblica italiana. Il conferimento è stato votato all'unanimità.

Liliana Segre, che avrebbe dovuto essere presente oggi a Vasto, ha rinviato la visita a causa degli impegni a Roma per la soluzione della crisi di governo che la coinvolgerà nel voto di fiducia al Senato, come ha comunicato in una lettera indirizzata al sindaco e al Consiglio comunale.:

La mia promessa - si legge - è che, affrancata dagli impegni politici, verrò ad onorare la Città di Vasto. Consegno a Lei, Signor Sindaco, questo breve indirizzo di saluto che vorrei rivolgere direttamente ai suoi giovani concittadini: da oltre trent’anni racconto agli studenti la “mia memoria” perché bisogna rompere il silenzio. Un Paese che ignora il proprio ieri non può avere un domani: ecco perché spetta a voi ragazzi il lavoro, implacabile, sulla memoria, che è la ricucitura (imperfetta) di un percorso di guarigione civile, percorso che serve a mantenere in buona salute la democrazia. ll futuro è nelle vostre mani e la stella polare che vi guiderà si chiama Costituzione, la base della legalità repubblicana.
Arrivederci,

Liliana Segre

"La accoglieremo presto come concitadina onoraria - fa sapere il sindaco di Vasto, Francesco Menna - e riceveremo una testimonianza di umanità e di memoria che sapremo conservare come un tesoro prezioso”.

Liliana Segre è una dei 25 sopravvissuti dei 776 bambini italiani di età inferiore ai 14 anni che furono deportati nel campo di concentramento di Auschwitz. Nel 1990, dopo 45 anni di silenzio sulla tragica vicenda personale che aveva vissuto, si rese, per la prima volta, disponibile a partecipare ad alcuni incontri con gli studenti delle scuole di Milano, portando la sua testimonianza di ex deportata, avviando, così, un’intensa attività storico-divulgativa che, ben presto, l’avrebbe collocata tra i maggiori testimoni di una pagina storica tra le più drammatiche e significative del secolo scorso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • La migliore colazione è a Chieti, premiata l'eccellenza di Manuela Bascelli

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

Torna su
ChietiToday è in caricamento