Lavori di messa in sicurezza sulla strada delle Terme Romane e nuovi parcheggi

Nel tratto all'incrocio con Santa Barbara sarà realizzato un idoneo spazio parcheggio per 22 vetture e messo in sicurezza il marciapiede. L'intervento durerà novanta giorni

Cominceranno la prossima settimana i lavori di messa in sicurezza dell’ex SS 81, tratto Terme Romane-incrocio Santa Barbara. “Le lavorazioni – spiega l’assessore Colantonio - riguarderanno prevalentemente il tratto di terreno posto successivamente al muro di recinzione delle Terme Romane che si presenta attualmente fortemente scosceso ed è impropriamente utilizzato come sosta per i veicoli”.

Le lavorazioni permetteranno la realizzazione di un idoneo spazio parcheggio per 22 vetture e del marciapiede protetto da una ringhiera. Sul lato interessato sarà ripristinato il manto d’asfalto.

L’intervento, dall’ importo complessivo di 200 mila euro finanziati con fondi Par-fesr è stato aggiudicato dalla ditta Edil Ter snc di Carpineto Sinello e verrà diretto dall’architetto Gregorio Di Luzio.

La durata stimata dei lavori è di circa tre mesi.

“L’intervento rivalorizzerà un’area fortemente degradata- specifica Colantonio - migliorando il contesto in cui insiste il complesso archeologico delle Terme Romane. Durante le lavorazioni, l’area verrà occupata per il necessario accantieramento e, quindi, interdetta all’uso per tutta la durata dei lavori”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

  • Coronavirus: dimesso dall'ospedale un paziente trattato con il farmaco sperimentale Tocilizumab

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Diffondono il panico con il vocale su Whatsapp che accusa il commerciante: denunciati per procurato allarme

Torna su
ChietiToday è in caricamento