Tir va a sbattere e perde 300 litri di gasolio in A14: riaperto il tratto tra Francavilla e Chieti dopo l'incidente

Questa mattina all'alba riaperto il tratto autostradale in direzione nord, chiuso ieri sera per un incidente che ha visto coinvolto un autoarticolato che ha effettuato un salto di carreggiata

immagine di repertorio

Riaperto questa mattina intorno alle 5.20 il tratto dell'autostrada A14 compreso tra le uscite Francavilla-Pescara Sud e Chieti, in direzione nord, chiuso ieri sera all'altezza del km 381 a causa di un incidente che ha coinvolto un camion. Il conducente, rimasto ferito, è stato trasportato all'ospedale di Chieti.

Secondo quanto ricostruito avrebbe perso il controllo del mezzo, urtando il new jersey centrale ed effettuando un salto di carreggiata. Nello scontro l'autoarticolato ha perso 300 litri di gasolio che si sono riversati sull'asfalto.

Sul posto hanno operato personale di Autostrade, Polizia Stradale e mezzi di soccorso. Gli interventi sono stati coordinati dal Centro operativo autostradale (Coa) di Città Sant'Angelo (Pescara).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da stamani il traffico è tornato regolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento