Escursionista di Ortona scivola per 300 metri in un canalone sul Gran Sasso

L'uomo, di 35 anni, si trovava con un amico durante la salita alla vetta del Corno Grande quando è precipitato. E' stato soccorso a piedi dalle squadre del Cai e del Soccorso Alpino e da un medico del Cnsas

Corno Grande

Brutta avventura ieri per un escursionista di Ortona. C.M., 35 anni , si trovava con un amico sul versante aquilano del Gran Sasso quando, durante la salita alla vetta del Corno Grande, a 2400 metri di quota, è precipitato dalla 'Direttissima' per circa 300 metri in un canalone.

Nel pomeriggio squadre del Cai e del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza si erano attivate per soccorrerlo ma senza l'ausilio dell'elicottero, a causa della nebbia. Dopo aver raggiunto Campo Imperatore con la Funivia, a 2100 metri, hanno quindi raggiunto a piedi l'uomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trovato ferito ma cosciente, l'escursionista è stato portato a valle in funivia e poi condotto in ospedale, all'Aquila. Le prime cure gli erano state prestate in precedenza da un medico della squadra del Cnsas che lo aveva raggiunto a piedi sul luogo dell'incidente. Anche l'amico, non ferito ma rimasto bloccato in quota, è stato raggiunto ed accompagnato a valle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • L'infettivologo: "Aspettiamoci 2-3mila casi in Abruzzo. Fine di questa fase? Almeno altre 4-6 settimane"

  • Scontro auto-tir in via Aterno, 40enne in gravi condizioni

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Coronavirus: altri sei morti in Abruzzo, due erano della provincia di Chieti

  • Scontro tra un' auto e un tir in via Aterno, un uomo è rimasto ferito

Torna su
ChietiToday è in caricamento