Morte Dionisio, due indagati per omicidio stradale

Si tratta di F.M., 31 anni, di Manoppello, che guidava la Opel che ha tamponato per prima la Smart della vittima. E di T.M., 56 anni, di Chieti, che arrivava in quel momento e che a sua volta è finito contro la piccola utilitaria

Ci sono due persone indagate per omicidio stradale in merito alla morte di Ettore Liberato Dionisio, il 55enne di Torrevecchia Teatina rimasto vittima, giovedì sera, di uno schianto sull’asse attrezzato. 

Si tratta di F.M., 31 anni, di Manoppello, che guidava la Opel che ha tamponato per prima la Smart della vittima. E di T.M., 56 anni, di Chieti, che arrivava in quel momento e che a sua volta è finito contro la piccola utilitaria, probabilmente dando il colpo fatale. Le indagini mirano ad accertare se le due auto mantenessero la distanza di sicurezza necessaria. 

Intanto la pm Marika Ponziani ha disposto l’autopsia, che verrà condotta lunedì (22 agosto) dal medico legale Cristian D’Ovidio. Bisognerà capire le cause della morte di Dionisio, quali siano stati i traumi che lo hanno condotto alla morte. Nella stessa giornata, alle 18, saranno celebrati i funerali dell’ex consigliere comunale di Torrevecchia nella chiesa di San Giuseppe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento