Vasto incendio distrugge un'azienda tessile, vigili del fuoco impegnati da ore

Crollata la struttura metallica di copertura dell'area che ospita i locali destinati alla lavorazione, ora si cerca di evitare il propagarsi delle fiamme

I vigili del fuoco di Chieti sono impegnati da ore nelle operazioni di spegnimento del rogo che ha distrutto un'azienda tessile a Casacanditella.

Dalle 2 di questa notte, sono intervenuti circa 20 vigili. L'incendio si è sviluppato rapidamente in un'area di 4.500 metri quadrati, che ospita i locali di produzione e deposito tessuti. Il calore prodotto dalla rapida propagazione del fuoco ha provocato il crollo della struttura metallica di copertura dei locali destinati alle lavorazioni dei tessuti.

Particolarmente delicate le operazioni di recupero e messa in sicurezza di alcuni recipienti portatili di gas infiammabili depositati ini un locale destinato alla manutenzione degli impianti produttivi prima che venissero coinvolti dall’incendio.

Al momento, i vigili del fuoco sono impegnati nel controllo della propagazione dell’incendio dal capannone di produzione all’adiacente edificio destinato agli uffici amministrativi. Al fine di monitorare i rischi di contaminazione ambientale da prodotti della combustione e verificare la presenza di fibre di amianto. è stata anche attivata la funzione di competenza dell’Agenzia regionale per la tutela ambientale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • Diffondono il panico con il vocale su Whatsapp che accusa il commerciante: denunciati per procurato allarme

  • Esce ubriaco nonostante il divieto e si schianta contro una centralina dell'Enel: arrestato

Torna su
ChietiToday è in caricamento