Versamento di idrocarburi nell'impianto di depurazione: denunciati i responsabili

La Guardia Costiera di Ortona individua la fonte dell’inquinamento consentendo la cessazione dello sversamento in mare a Fosso Peticcio

Con la collaborazione dell’Ente gestore dell’impianto fognario, che segnalava un malfunzionamento dell’impianto di depurazione dovuto a cause esterne, la Guardia Costiera di Ortona nei giorni scorsi ha individuato un indebito versamento di idrocarburi nella linea fognaria e, da qui, nell’impianto di depurazione, proveniente dall’agglomerato di Ortona.

I responsabili sono stati individuati e deferiti alle autorità competenti. Una ditta locale specializzata nel disinquinamento marino martedì scorso ha provveduto a posizionare apposite panne galleggianti ed assorbenti per inibire ai fanghi di scarico dell’impianto di depurazione di raggiungere il mare. Gli interventi hanno consentito il ripristino del regolare funzionamento dell’impianto di depurazione e delle immissioni alla foce del fosso Peticcio. Sono in corso gli accertamenti atti a individuare l’esatta dinamica dei fatti mentre, contestualmente, si è dato seguito alla procedura  per la bonifica del sito inquinato.

Con la Guardia Costiera hanno collaborato l'amministrazione comunale, il comando provinciale dei vigili del fuoco e l’Arta di Chieti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

Torna su
ChietiToday è in caricamento