Can che abbaia...fa bene: giudice di Lanciano sancisce diritto di abbaiare

L'abbaio del cane è un sacrosanto diritto: lo ha sancito il Tribunale di Lanciano in una causa relativa all'allontanamento di due cani perchè, con il loro abbaiare, disturbavano i vicini di casa

Se la Corte di Cassazione invitava a mettere la sordina agli amici a quattro zampe che si dimostrano troppo vivaci con il loro abbaiare, il Tribunale di Lanciano oggi sancisce che "L'abbaio del cane è un diritto sacrosanto". Così una famiglia di Treglio ha vinto la causa intentata dai propri vicini, che aveva determinato l'allontanamento di due cani dalla loro abitazione.

Gli animali infatti, con il loro abbaiare li disturbavano. Ma, come ha ribadito il giudice Giancarlo De Filippis, "il cane ha diritto di abbaiare e di aiutare l'uomo nella difesa della sua proprietà". L'avvocato Silvio Rustignoli di Lanciano, assistito da un pool di esperti, è riuscito dunque a dimostrare la temerarietà della lite, cominciata da una famiglia vicina di casa degli animali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore investita dall'auto con la figlia minorenne a bordo: la vittima era di Chieti

  • Morto investito lungo la fondovalle Alento: la vittima è Aldo D'Angelosante

  • Morto l'uomo caduto all’interno della scala mobile di Chieti

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • In auto con due chili di cocaina pura: arrestato dopo inseguimento da Chieti Scalo a Vasto

  • Coronavirus, quattro studenti sotto osservazione in Abruzzo

Torna su
ChietiToday è in caricamento