Can che abbaia...fa bene: giudice di Lanciano sancisce diritto di abbaiare

L'abbaio del cane è un sacrosanto diritto: lo ha sancito il Tribunale di Lanciano in una causa relativa all'allontanamento di due cani perchè, con il loro abbaiare, disturbavano i vicini di casa

Se la Corte di Cassazione invitava a mettere la sordina agli amici a quattro zampe che si dimostrano troppo vivaci con il loro abbaiare, il Tribunale di Lanciano oggi sancisce che "L'abbaio del cane è un diritto sacrosanto". Così una famiglia di Treglio ha vinto la causa intentata dai propri vicini, che aveva determinato l'allontanamento di due cani dalla loro abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli animali infatti, con il loro abbaiare li disturbavano. Ma, come ha ribadito il giudice Giancarlo De Filippis, "il cane ha diritto di abbaiare e di aiutare l'uomo nella difesa della sua proprietà". L'avvocato Silvio Rustignoli di Lanciano, assistito da un pool di esperti, è riuscito dunque a dimostrare la temerarietà della lite, cominciata da una famiglia vicina di casa degli animali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • L'infettivologo: "Aspettiamoci 2-3mila casi in Abruzzo. Fine di questa fase? Almeno altre 4-6 settimane"

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Coronavirus: altri sei morti in Abruzzo, due erano della provincia di Chieti

  • Se ne è andata la professoressa Lea Curti Pancella

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento