Gara di solidarietà per Lorenzo, il calciatore malato di leucemia

Tutta Lanciano si è mobilitata per raccogliere i 450mila euro necessari al 20enne cresciuto nelle giovanili della Virtus di curarsi negli Stati Uniti. La famiglia ha attivato un conto su cui versare le donazioni e un sito Internet che racconta l'odissea del ragazzo

Lorenzo Costantini

Lorenzo Costantini ha 20 anni, è una promessa del calcio formata nelle giovanili della Virtus Lanciano e da un anno sta giocando la sua partita più dura.

A giugno 2013, infatti, dopo un infortunio, gli viene diagnosticata la leucemia linfoblastica acuta di tipo B Common Philadelphia positivo. Una diagnosi durissima da accettare, tanto più perché Lorenzo, quel giorno, era in ospedale per sottoporsi ad un intervento al crociato.

Da allora, circondato dall’affetto della famiglia e degli amici, il giovane calciatore lancianese ha iniziato una battaglia con uno dei mali più aggressivi e recidivi, che sembra non volersi arrendere. Negli ultimi 12 mesi Lorenzo si è sottoposto a tutte le cure possibili, arrivando fino al reparto di Ematologia del Sant'Orsola di Bologna, dove è stato sottoposto al trapianto di midollo donato dalla sorella. Ma nulla è riuscito, ancora, a sconfiggere la malattia. La voglia di tornare a tirare calci al pallone, però, è molto più forte di un male invisibile. 

E oggi rimane una sola speranza, per cui la famiglia Costantini chiede l’aiuto di chiunque abbia a cuore i sogni di un ragazzo di 20 anni che vuole tornare in campo con la maglia rossonera: il metodo Car, una cura sperimentale in un centro specializzato di Philadelphia, alla università of Pennsylvania. Ma per dare questa possibilità a Lorenzo servono 600mila dollari, circa 450mila euro, da trovare entro tre settimane.

“È una corsa contro il tempo – invoca la famiglia – e Lorenzo ha bisogno dell’aiuto di tutti per avere una possibilità”. All’appello per il calciatore hanno già aderito tantissimi concittadini e in molti, da fuori, si stanno mobilitando per dare una nuova speranza di vita.

Su Facebook è stato creato un gruppo che racchiude tutte le iniziative organizzate per aiutare Lorenzo, caratterizzate dall’hashtag #lorenzofacciungoal, e da poche ore è online il sito Internet dedicato alla sua storia.

Chiunque volesse fare un’offerta per consentire a Lorenzo Costantini di curarsi negli Stati Uniti può effettuare un bonifico con l’Iban IT34F0103077751000000319078, intestato a “Lorenzo facci un goal”, Banca Monte dei Paschi di Siena, o andare in una delle filiali dell’istituto di credito. I lancianesi possono rivolgersi direttamente al papà di Lorenzo, Pasqualino Costantini, titolare dell’autofficina in viale Cappucini 1. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • Tragico incidente: auto finisce in un fosso a pochi metri dalla cerimonia per Rigopiano, morta una donna di Chieti

  • Trova i ladri in camera da letto mentre gioca alla Play: paura in casa a Vasto Marina

  • Cane investito e ucciso in pieno centro nell'indifferenza, la rabbia dei padroni: "Il responsabile deve pagare"

Torna su
ChietiToday è in caricamento