Shoah, il "Galiani" ricorda le vittime con la posa della 'pietra d'inciampo'

L’opera è dedicata al professor Aldo Oberdorfer, insegnante dell'istituto deportato e morto in un campo di concentramento a Lanciano. In mattinata anche l'incontro con il questore di Milano, Luigi Savina, ex alunno

la pietra d'inciampo al "Galiani" (foto Del Ponte)

E’ stata inaugurata all’istituto tecnico commerciale “Galiani”  la pietra d'inciampo in memoria della Shoah, dell'artista tedesco Gunter Demnig. La cerimonia martedì mattina nell’area antistante l’ingresso dell’istituto. Il progetto comprende la posa di nuove "pietre d'inciampo" in tutta Italia per ricordare i deportati. Nella scuola teatina l’opera è intitolata al professor Aldo Oberdorfer, insegnante del Galiani deportato e morto in un campo di concentramento a Lanciano. 

Quella di Demnig rappresenta una vera e propria mappa della memoria europea che dal 1995, anno in cui vennero installati i primi "stolpersteine" a Colonia, si è estesa fino a includere oltre 50mila pietre. Si trattava di sampietrini del tipo comune e di dimensioni standard, apposti sul marciapiede davanti alla casa in cui avevano vissuto i deportati. Adesso le 'pietre' stanno per essere installate in Italia: dopo la tappa del giorno prima davanti alla casa di Arrigo Tedeschi a Roma, deportato ad Auschwitz e assassinato nel 1943, è toccato a Chieti. Nelle prossime due settimane altri luoghi saranno coinvolti nel progetto.

Martedì mattina al “Galiani” c’era anche il questore di Milano Luigi Savina, ex alunno dell’istituto teatino che ha incontrato gli studenti e raccontato loro gli anni trascorsi nella scuola.

.

L’istituto tecnico commerciale  e per geometri, che sta festeggiando i 150 anni dalla nascita, chiuderà le celebrazioni il 16 gennaio con un convegno su legalità e cittadinanza attiva al quale è stato invitato un altro ‘noto’ ex alunno: il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Perseguita e aggredisce la nuova fidanzata del suo ex, denunciata una giovanissima

  • Cronaca

    Facevano la spesa senza passare dalla cassa: denunciata una famiglia, c'è anche un minorenne

  • Cronaca

    Formula Ambiente: nessuna certezza sugli stipendi, confermato lo stato di agitazione

  • Cronaca

    Dopo le rapine si era trasferito a Vasto: in manette un giovane

I più letti della settimana

  • Ex campione di atletica leggera muore lanciandosi dalla finestra dell'ospedale: la procura apre un'inchiesta

  • Si è spento all'improvviso Claudio Micomonaco, impiegato del Comune di Chieti

  • Il ponte che collega Cepagatti a Chieti è pericoloso: scatta la chiusura

  • Se n'è andato Nicola Sebastiani, il "papà" del Piccolo Teatro dello Scalo

  • Nasce una nuova piazza a Chieti Scalo, con 34 stalli di sosta e illuminazione a led

  • Acqua di pozzo per la produzione di conserve e condizioni igieniche precarie: stop all'attività di una ditta

Torna su
ChietiToday è in caricamento