Furto da settantamila euro alle Naiadi: arrestati in tre

Due uomini originari di Ortona e un lancianese sono finiti agli arresti domiciliari per furto aggravato dopo le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Pescara

La polizia ha arrestato i responsabili di un furto avvenuto due mesi fa all’interno della struttura sportiva denominata Le Naiadi a Montesilvano (Pe). Si tratta di D.R.B. classe 1969, nato e residente a Lanciano, R.V. classe 1980, nato ad Ortona e residente a Pescara, pregiudicato e D.A.D. classe 1968, nato ad Ortona e residente a Pescara, tutti già noti alle forze dell’ordine

Il furto risale alla notte tra l’8 e il 9 dicembre 2017, quando i tre, dopo aver rotto il lucchetto di un cancello e forzato una porta antipanico, erano riusciti da asportare una cassaforte contenente 70.000 euro in contanti e 200 euro del fondo cassa del bar.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Pescara hanno consentito di individuare i tre malfattori. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip del tribunale di Pescara. Elio Bongrazio, su richiesta del pm Salvatore Campochiaro. I tre sono stati disposti agli arresti domiciliari per il reato di furto pluriaggravato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento