Contatori staccati per morosità, ma il condominio ha gas, luce e acqua: quattro denunciati

Nell'ambito dello stesso controllo, i carabinieri di Lanciano hanno denunciato un 65enne uscito da casa nonostante si trovasse ai domiciliari

Prima hanno scoperto un uomo fuori da casa, nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari. Poi, si sono imbattuti in un altro detenuto domiciliare che viveva in un condominio con allacci abusivi di gas, luce e acqua. Così, i carabinieri della compagnia di Lanciano hanno denunciato quattro persone e arrestato in flagranza e riportato l'evaso, un 65enne del posto, a casa, in attesa che l'autorità giudiziaria disponga un eventuale aggravamento della pena. 

Nel corso di un analogo controllo, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, dopo aver verificato la presenza di un altro detenuto domiciliare in uno stabile di via Cavour, si sono accorti che, sebbene i contatori dei vari appartamenti fossero scollegati e segnalassero assenza di linea, di fatto i locali erano regolarmente dotati di corrente elettrica.

Gli approfondimenti immediati hanno permesso di verificare che l'intero condominio stava usufruendo abusivamente di gas, luce e acqua. Infatti, i vari contatori, già in passato cessati per morosità, erano stati collegati alla linea di erogazione diretta, utilizzando dei bypass. I collegamenti abusivi sono stati immediatamente interrotti e la rete elettrica è stata rimessa in sicurezza. Al termine delle verifiche, i quattro assegnatari degli appartamenti sono stati denunciati per furto aggravato continuato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • Le 4 migliori pasticcerie di Chieti secondo Tripadvisor

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

  • Natale 2019: tra giochi di luce e un'atmosfera da sogno si è riaccesa la villa di Lido Riccio

  • Esplosivo nascosto nelle campagne: sgominata la "banda della marmotta", pronta a far saltare in aria un altro bancomat

Torna su
ChietiToday è in caricamento