Atessa, rubano offerte in chiesa: un arresto e una denuncia

Due giovani romeni questa mattina sono stati colti in flagranza di reato dai carabinieri mentre tentavano di scassinare il raccoglitore di offerte all'interno della chiesa di San Leucio

Un ventenne romeno, T.V., questa mattina è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri di Atessa mentre con un complice minorenne tentava di forzare il raccoglitore delle offerte all'interno della chiesa di San Leucio.

L'allarme è stato lanciato dal parroco. I militari hanno inseguito i due che solitamente girano per le vie dei paesi con alcuni strumenti musicali al seguito, fermandoli tra i vicoli del centro storico, vicino alla basilica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due, dagli accertamenti, sono risultati domicilati in un campo nomadi a Termoli: il più grande è stato arrestato per furto e condotto presso il tribunale di Lanciano, dove si è già svolto il rito per direttissimo. Nei confronti del minore che lo accompagnava è invece scattata una denuncia presso il tribunale dei minore dell'Aquila.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

  • Esce ubriaco nonostante il divieto e si schianta contro una centralina dell'Enel: arrestato

  • Coronavirus, morte altre 13 persone: ci sono anche due teatini e due uomini della provincia

Torna su
ChietiToday è in caricamento