Oggi l'ultimo saluto a Riccardo Iannucci, il professore trovato morto a San Vito

Secondo l'autopsia, sarebbe morto per cause naturali, probabilmente un infarto, nella tarda serata di martedì. Ma ora si cercano di ricostruire le ultime ore di vita

Sarà celebrato oggi, alle ore 17, nella cattedrale della Madonna del Ponte di Lanciano, il funerale di Riccardo Iannucci, il professore di lingue straniere trovato morto tre giorni fa a San Vito Chietino

Secondo l'autopsia, eseguia a Chieti dal medico legale Marco Piattelli, il docente 44enne sarebbe morto nella serata di martedì per cause naturali, probabilmente un infarto. Non risultano segni di violenza esterna. 

Ora, però, resta da chiarire come Iannucci sia arrivato fra i rovi sotto il belvedere di San Vito e se fosse in compagnia di qualcuno nei minuti immediatamente precedenti o addirittura al momento della morte. Quando è stato trovato, da un passante impegnato nello stretching dopo la corsetta mattutina, indossava solo gli slip, mentre gli indumenti e l'asciugamano del mare erano accanto al corpo. Al momento, non è ancora stato trovato lo zaino del professore, con cui sicuramente quel giorno era uscito di casa. 

Alcune risposte potranno arrivare dalle telecamere di videosorveglianza dei negozi della zona. L'obiettivo è comprendere come Iannucci abbia trascorso le ultime ore prima del malore fatale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in A14: muore Alessandro Berloni, manager della Fox Petroli

  • Scacco allo spaccio di droga: quattro in manette, sette indagati

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • La Nottata lancianese e la notte bianca dello Scalo: il programma del weekend

  • Operazione Tallone d'Achille: giovanissimi facevano il pieno di droga prima delle notti in discoteca

Torna su
ChietiToday è in caricamento