A Francavilla l'incontro internazionale cattolici e ortodossi

Al via i lavori della Commissione mper il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica e le Chiese ortodosse. Sabato appuntamento nella cattedrale di S. Giustino a Chieti

“Non un’uniformità che appiattisce ma sinodalità, cioè unità che valorizza le differenze nella comunione”. A queste parole di monsignor Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto, è stata affidata l’apertura dei lavori della quattordicesima plenaria della Commissione mista internazionale per il dialogo teologico tra la Chiesa Cattolica e le Chiese Ortodosse. Presenti i partecipanti da tutti i continenti per proseguire il cammino verso l'unità dei cristiani. 

“Il cammino del dialogo tra la chiesa cattolica e le chiese ortodosse nel loro insieme è iniziato ormai da più di trent'anni. Siamo ora in una tappa molto importante – ha proseguito l'arcivescovo - soprattutto perché essa si colloca dopo due incontri significativi, quello di papa Francesco con Bartolomeo e Kyrill. Noi stiamo discutendo in questi giorni la maniera in cui concepire l'unione futura delle nostre chiese per una via non di uniformità che appiattisce ma di sinodalità, cioè di unità che valorizza le differenze nella comunione che riconosca il ruolo unico del vescovo di Roma al servizio di tutte le chiese. Roma era la prima delle chiese della cosiddetta Pentachia, cioè delle chiese patriarcali del mondo antico (Roma, Gerusalemme, Alessandria, Antiochia, Costantinopoli), secondo un ordine riconosciuto anche dall'oriente ortodosso. E questo apre la strada non solo al riconoscimento reciproco della ricchezza spirituale delle due chiese sorelle, ma anche del servizio che il vescovo di Roma potrà esercitare per tutta la futura chiesa unita e in generale la comunione di tutti i cristiani”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I lavori andranno avanti fino giovedì 22 settembre. In programma anche una concelebrazione eucaristica dei membri cattolici domani, sabato 17 settembre, alle 17 nella cattedrale di San Giustino a Chieti, mentre domenica 18 alle 10 nel santuario del Volto Santo di Manoppello ci sarà una divina liturgia ortodossa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento