Francavilla, parabrezza lesionati dalla grandine: è polemica sulle multe

L’associazione contribuenti Abruzzo parla di multe salate agli automobilisti. Il sindaco Luciani: “Si tratta di una fake news”

“Giungono voci nelle ultime ore di multe salate ad automobilisti in transito con autovetture con parabrezza o lunotti fortemente lesionati. Ferma restando la dovuta applicazione del codice della strada, chiediamo alla polizia municipale francavillese di interpretare la norma, tenendo conto dello stato di eccezionalità dell’accaduto e della obiettiva difficoltà delle autofficine autorizzate a sostituire i vetri lesionati dalla grandine a medio termine”

Così Donato Fioriti, presidente regionale Contribuenti Abruzzo  sulle presunte multe ad automobilisti che circolano con il parabrezza lesionato a causa della grandinata dello scorso 10 luglio.  

“Lo stato di necessità lavorativa e familiare- spiega Fioriti- spinge molti automobilisti ad usare l’autoveicolo pur in condizioni non ottimali, situazione che credo andare avanti ancora per molti giorni”

Multe che non risultano però al sindaco di Francavilla, Antonio Luciani. “Dopo l’ennesima telefonata ricevuta – scrive sul suo profilo facebook -  ho chiesto al Comando dei Vigili Urbani quante multe abbiamo elevato in questi giorni per vetri danneggiati o mancanti alle autovetture colpite dalla grandine. Risposta: zero verbali!”

Sulla questione la legge punisce chi viaggia con un veicolo non efficiente con l'articolo 79 del codice della strada che prevede una sanzione da 84 a 335 euro. Tuttavia, considerata la situazione eccezionalel'autorità preposta al controllo sta cercando di tendere una mano ai conducenti nei soli casi di urgenza e per un limitato lasso di tempo, indispensabile a far trascorrere il momento critico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • Le 4 migliori pasticcerie di Chieti secondo Tripadvisor

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

  • Natale 2019: tra giochi di luce e un'atmosfera da sogno si è riaccesa la villa di Lido Riccio

  • Esplosivo nascosto nelle campagne: sgominata la "banda della marmotta", pronta a far saltare in aria un altro bancomat

Torna su
ChietiToday è in caricamento