Finge una rapina per non restituire i soldi all'azienda, denunciato

Un agente di commercio di Castel Frentano chiamò il 113 sostenendo di essere stato aggredito e minacciato da 3 malviventi, che gli avevano portato via più di 20mila euro, ricavato delle consegne. In realtà, li aveva usati per le sue spese personali

Ha finto di essere stato rapinato perché non poteva restituire all’azienda il ricavato delle consegne. Per questo un agente di commercio di Castel Frentano è stato denunciato per simulazione di reato. La scorsa settimana l’uomo aveva chiamato il 113, raccontando di essere stato fermato da tre uomini con accento straniero a bordo di un furgone sulla provinciale Lanciano-San Vito.

Qui, sempre stando a quanto riferito agli agenti, sarebbe stato minacciato e derubato delle merce e derubato di contanti per oltre 20mila euro. Il racconto, però, sin dall’inizio presentava punti poco chiari. Di fronte alle domande incalzanti degli investigatori, l’uomo ha ammesso di aver speso i soldi della merce consegnata per saldare alcuni pagamenti personali. 

Potrebbe interessarti

  • Come tenere lontani i piccioni da casa (e non solo)

  • Teli e canotti per prevenire i danni della grandine: l'ingegno degli abruzzesi fa il giro del web

  • Il bicarbonato fa dimagrire? Tutta la verità che devi conoscere

  • Tutti gli usi e i benefici del bicarbonato di sodio in casa

I più letti della settimana

  • Ferito a una gamba mentre taglia un bidone d'acciaio a Chieti Scalo

  • Scontro fra un'auto e una bisarca: muore l'automobilista

  • Incidente in autostrada, coda di un chilometro dopo il casello di Francavilla

  • Picchia la ex moglie nel parcheggio, il figlio piccolo chiede aiuto alla polizia: l'uomo viene arrestato

  • Dal Grande Fratello Vip al castello di Roccascalegna: i fratelli Onestini accolti dal sindaco Giangiordano

  • Addio Settimana Mozartiana: l’estate teatina riparte dalla musica classica, tutti gli eventi fino a settembre

Torna su
ChietiToday è in caricamento