In difficoltà durante un'escursione notturna sulla Majella, soccorsi quattro giovani

Uno di loro si è sentito male a metà percorso e sono dovuti intervenire i volontari del Soccorso alpino e speleologico Abruzzo per riportare il gruppo a valle

Si erano avventurati sulla Majella per un'escursione notturna, partita alle ore 18 di domenica dal rifugio Pomilio, in direzione Monte Amaro. Ma la gita è finita male per quattro escursionisti della provincia di Chieti, che sono stati soccorsi dai volontari del Soccorso alpino e speleologico Abruzzo.

Uno di loro, un giovane di 25 anni di Torrevecchia Teatina, all'altezza del monte Falcone ha iniziato a sentirsi male, con mal di testa, vomito e nausea. I compagni hanno lanciato l'allarme e, nonostante l'orario e la nebbia fitta, i volontari sono intervenuti prontamente per riportare il quartetto a valle. Il ragazzo che si era sentito male è stato portato in ospedale per accertamenti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • Fuma una "canna" con gli amici alla villa, ma ha 12 dosi di marijuana nel marsupio: denunciato

  • Piante di marijuana alte due metri lungo il fiume Pescara: arrestati padre e figlio

  • Entra in casa della fidanzata dal balcone e la morde: 30enne arrestato a Chieti Scalo

  • Ciclista originario della provincia di Chieti muore a Roma dopo essere stato investito

Torna su
ChietiToday è in caricamento