Sorpresi con 2 chili e mezzo di eroina in via Ettore Ianni: spacciatori finiscono in carcere

Traffico di droga stroncato dai carabinieri del comando provinciale di Chieti. Gli arrestati detenevano complessivamente oltre 3,3 chili di stupefacente pronto per essere ceduto

il sequestro

Da via Ettore Ianni all’adiacente carcere di Madonna del Freddo: è finita così la nottata di B.G., 23 enne nato a Bari e di M.A. 34enne nato in Albania e abitante a Chieti, sorpresi con 2,5 kg di eroina, suddivisi in 5 panetti pronti per la cessione e altri 864 grammi della stessa sostanza stupefacente, custoditi all’interno dell’abitazione del secondo.

I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Chieti unitamente alla Squadra di Intervento Operativo dell’8° Reggimento Carabinieri “Lazio”, in servizio per il controllo straordinario del territorio, li hanno fermati a bordo di una Ford Focus mentre transitavano proprio in via Ettore Ianni, a pochi passi dal carcere teatino. 

In casa oltre alla droga sono stati posti sotto sequestro un bilancino di precisione, una pressa per il confezionamento della droga, la somma di 880 euro ed altro materiale. Lo stupefacente posto sotto sequestro, una volta immesso sul mercato, avrebbe fruttato un guadagno stimato in circa 150mila euro

I due sono stati arrestati con l’accusa di illecita detenzione, a fini di spaccio, di sostanze stupefacenti. Entrambi sono stati associati presso la casa circondariale di Chieti.

L’attività investigativa è tuttora in corso sotto la direzione del pm della Procura di Chieti, non si escludono ulteriori sviluppi. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • Entra in casa della fidanzata dal balcone e la morde: 30enne arrestato a Chieti Scalo

  • Fuma una "canna" con gli amici alla villa, ma ha 12 dosi di marijuana nel marsupio: denunciato

  • Piante di marijuana alte due metri lungo il fiume Pescara: arrestati padre e figlio

  • Ciclista originario della provincia di Chieti muore a Roma dopo essere stato investito

Torna su
ChietiToday è in caricamento