Rifiuti all'ex ospedale San Camillo, a giudizio Zavattaro

A gennaio del 2014 la Forestale sequestrò il San Camillo: nell'area esterna fu trovata una discarica abusiva di rifiuti e materiali ospedalieri. A processo ianche il direttore dell'unità operativa

i rifiuti nell'area esterna dell'ex nosocomio

A processo il direttore generale dell'Asl Lanciano Vasto Chieti, Francesco Zavattaro, e il direttore dell'unità operativa complessa investimenti, patrimonio e manutenzione dell'azienda sanitaria Filippo Manci per la discarica abusiva rinvenuta l'anno scorso nell'area esterna dell'ex ospedale San Camillo a Chieti. Le accuse sono violazione del decreto legislativo 152 del 2006 per aver realizzato, senza la prescritta autorizzazione, una discarica di rifiuti pericolosi e non e pericolosi.

Ieri l'udienza di ammissione delle prove davanti al giudice monocratico di Chieti, Andrea Di Berardino.

Lo scorso 23 gennaio del 2014 la Forestale sequestrò la struttura, chiusa dal 2006, e nella quale erano abbandonati diversi rifiuti e materiale ospedalieri fra cui macchinari diagnostici, computer, monitor, frigoriferi industriali, lettini di metallo, sedie, armadietti, faldoni, circuiti e quadri elettrici.

Il processo è stato rinviato al 22 ottobre prossimo. La Asl si è costituita parte civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un'intera famiglia contagiata a Lanciano: hanno partecipato al funerale a Campobasso

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Coronavirus: nessun nuovo caso in provincia di Chieti, ma c'è una persona morta

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

Torna su
ChietiToday è in caricamento